Fabio Codeluppi

FABIO CODELUPPI
Compie gli studi musicali presso l’Istituto “A. Peri” di Reggio Emilia dove consegue il diploma nel 1988. Inizia però l’attività concertistica già dal 1987; da allora ha collaborato con le principali istituzioni lirico-sinfoniche italiane (Fondazione A. Toscanini, Teatro Carlo Felice di Genova, Teatro Regio di Torino, Orchestra della Radio Svizzera Italiana di Lugano, Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI, Teatro alla Scala di Milano, Arena di Verona, Orchestra Sinfonica dell’Accademia di Santa Cecilia, Teatro Regio di Parma, Teatro La Fenice di Venezia), prendendo parte a numerose produzioni sotto la guida di direttori come Giulini, Sinopoli, Muti, Maazel, Bartoletti, Oren, Barshai, Rostropovic, Gavazzeni, Maag, Schneider, Bruggen, ecc.
Nel '90 vince, con il gruppo Accademia Ottoni, il 2° Concorso Nazionale per Strumenti a Fiato Città di Genova con il punteggio di 98/100.
Intensa anche l’attività cameristica, anche in veste di solista con I Solisti Veneti di Claudio Scimone, l'Orchestra da Camera di Mantova, i Solisti di Mosca di Yuri Bashmet, l'Ensemble Edgar Varèse.
Dal ’97 inoltre, entra a far parte nell’Ensemble Salotto ‘800, formazione attiva al fianco del baritono Leo Nucci. Nel ’94 fonda il quintetto d’ottoni Cammerton e contemporaneamente inizia anche una prolifica attività di trascrittore ed arrangiatore.
Porta avanti progetti originali come solista di tromba L’ Usignolo (settimino che riscopre la tradizione dei Concerti a Fiato di fine ‘800 e inizi ‘900 nelle province di Parma e Reggio Emilia ) con cui ha inciso diversi dischi.
E’ stato docente di tromba e di musica d’insieme per fiati presso la Scuola di Musica di S. Ilario.